Oltre mille visitatori paganti in soli due giorni. La 58esima edizione della Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna, inaugurata venerdì scorso a Mogoro, non poteva aprirsi in un modo migliore. Si tratta di un risultato lusinghiero che fa ben sperare per il prosieguo della manifestazione.

Nella sola giornata di ieri sono stati staccati 700 tagliandi. Se si contano le oltre 450 persone che hanno ammirato l’esposizione delle eccellenze dell’artigianato isolano nella serata del taglio del nastro, si sfiorano già le 1.500 presenze, con oltre 15mila euro di manufatti artistici venduti in poche ore.

 

 

 – Traduzione in sardo campidanese a cura di Francesco Grussu – 

Prus de milli bisitadoris ant pagau in duas diis sceti

Prus de milli bisitadoris ant pagau in duas diis sceti. Sa de 58 editzionis de sa Fiera de s’Artesania artìstica de sa Sardigna, inaugurada cenàbura passada in Mòguru, no dd’iant ai pòtzida aberri mellus. Est una nova de importu mannu, chi nosi lassat spetu bellu po sa sighidura de sa manifestada.

Sceti eriseru ant bèndiu 700 billetus. Si conatus is in prus de 450 personis chi ant mirau s’amostra de is etzellèntzias de s’artesania de s’ìsula sa dii de s’abertura, lompeus a giai 1,500 presèntzias, cun prus de 15,000 eurus de produsiduras artìsticas bèndidas in unas cantas oras.