Is Femmineddas

Is Femmineddas

Is Femmineddas

Video Trailer
Video Completo con intervista

Is Femmineddas di Francesca Serra

Is Femmineddas (le donnine) nasce da un’idea di Francesca Serra e Massimo Mei. Da subito abbiamo cercato una linea di produzione che segnasse l’incontro delle figure della tradizione sarda con nuove creazioni, trovando nel riciclo un punto di approdo.

Dare nuova vita a vecchi legni e altri materiali di recupero è la base della nostra produzione. Il passaggio del tempo sugli oggetti, che trasformati mantengono l’impronta della loro esistenza precedente. Le figure che realizziamo sembrano chiedersi “che cosa ci faccio qui”?

Femmineddas, ominis, janas e animali, talvolta feriti e incerottati, si guardano intorno con occhi perplessi, innocenti. Cercano il loro posto al mondo, ci provano. Poi ci sono anche le case. Scrostate, con infissi spesso cadenti, che si tengono in piedi appoggiate l’una all’altra, come vecchie amiche. Di questi soggetti cerchiamo di cogliere momenti di vita, istanti significativi della loro esistenza, vissuta o immaginata, comunque strampalata.

 

 

Is Femmineddas by Francesca Serra

(English Version)

We immediately searched for a line of production which could mark the encounter between Sardinian traditional figures and new creations, and we found a common ground: recycling.

Bring back to life old wood and other materials is the basis of our production. The passage of time through objects which maintain the signs of their previous lives. Our figures seem to ask themselves: « Why am I here ? »

Femmineddas (little women), ominis (men), janas (Sardinian fairies) and animals, often injured and with band-aids; they look around with puzzled, innocent eyes.

They are looking for their place in the world, or at least they try. We also take a look at houses: peeled, often with ruined windows, which stand up just by leaning one against the other as old friends. From these visions we capture significant instants, moments of their life, real or imagined but always eccentric.