Pianeta Sardegna di Assunta Congiu

Pianeta Sardegna di Assunta Congiu

Pianeta Sardegna di Assunta Congiu

Video Trailer
Video Completo con intervista

Pianeta Sardegna di Assunta Congiu

Sin da bambina vedevo mia madre, allieva del maestro figolaio Sanna di Oristano, modellare l’argilla con il tornio e mio padre seguire i cicli delle lunghe cotture nel forno. Qualche anno più tardi ho frequentato l’Istituto d’Arte e, attratta anche da altri materiali, mi sono incuriosita al legno e alla pietra. Ho così seguito con il maestro Agus un corso di scalpellino su trachite, incidendo su di essa i segni e simboli di lontane civiltà sarde.

Dopo 15 anni e la nascita dei miei due adorati figli ho ripreso tra le mani la terra di mia madre e dalle dimensioni medio grandi delle sculture in pietra sono passata alle forme di dimensioni ridotte, creando gioielli in ceramica, minuziose creazioni a significare l’importanza delle piccole cose della vita.

Dedico a mia madre la collezione di Dee Madri in ceramica e oro. Le conoscenze e gli strumenti che utilizzo mi sono stati tramandati da lei, integrati da tecniche acquisite durante i diversi percorsi personali artistici.

 

Pianeta Sardegna by Assunta Congiu

(English Version)

Since I was a child, I saw my mother, a student under the guidance of Master Sanna who is a Figoli tradition follower in Oristano, shaping clay with her potter’s wheel, and my father supervising the long cycles of firing. A few years later, I attended Art School and, other materials as wood and stone fascinated me. Therefore, I attended some other courses to use gouge on trachyte with Master Angus, to engrave signs and symbols of ancient Sardinian civilisation.

After 15 years and the birth of my two beloved children, I resumed my mother’s work but reducing the size of her sculptures. I also realise ceramic jewels, small detailed creations which emphasise the significance of simple things in life.

The collection of Mother Goddesses made of ceramic and gold is dedicated to my mother. My knowledge and my tools were hers, but I add techniques acquired during my many artistic courses to them.