Mogoro, 21 luglio 2022 – Musica, teatro, danza, cinema per l’estate
mogorese, che accompagnerà la 61esima Fiera dell’Artigianato artistico della
Sardegna. L’amministrazione comunale guidata da Donato Cau ha messo in
piedi un programma di eventi che andrà in parallelo con la durata
dell’esposizione, pensato per tutte le fasce d’età.

IL NEO ASSESSORE
“C’è un po’ di tutto – racconta Alex Cotogno, assessore da tre mesi alla
Cultura e allo spettacolo -, sono 24 appuntamenti di alto livello, su quattro
piazze della nostra bella cittadina, organizzati in collaborazione con
associazioni del territorio e con protagonisti artisti di Mogoro, ormai conosciuti
e affermati. Vogliamo che sia l’estate del ritorno alla socialità, allo stare
insieme e speriamo che tutti questi eventi possano essere da traino per la
ripresa economica di tutto il Parte Montis”.

TAGLIO DEL NASTRO
Intanto domani (venerdì 22 luglio) alle 19 ci sarà il taglio del nastro, la
cerimonia di inaugurazione della 61esima Fiera dell’Artigianato della
Sardegna, con due madrine di eccezione, le sorelle Cristina e Stefania Ariu,
ceramiste mogoresi Doc, adottate da Cagliari ma sempre legatissime alla loro
città natale. Le due artiste, creatrici delle famose ‘barrosette’, hanno ricevuto
il Premio Donna sarda 2022 e saranno protagoniste della cerimonia in piazza
Martiri, insieme con il sindaco Donato Cau, gli assessori Francesco Serrenti e
Alex Cotogno, il direttore artistico dell’esposizione, Marcello Muru.

× Hai bisogno di aiuto?